Italiani e insetti nel cibo, le reazioni da nord a sud

Le temperature miti e le belle giornate della stagione primaverile portano con sé il risveglio della natura e il ritorno degli insetti. Ecco come reagisce il nostro Paese a questa “invasione culinaria”

Gli insetti, che siano volanti o striscianti, continuano a fare paura e a dare fastidio. Ma come si reagisce alla vista di un insetto? Non tutti reagiscono allo stesso modo e anche tra le diverse regioni d’Italia le reazioni sono differenti.

Insetti nel cibo
Consumi, Coldiretti il 54% degli italiani boccia ok Efsa a insetti nel piatto (Ansa) – Notizie.com

Da una ricerca che Rentokil Italia, azienda specializzata nel monitoraggio e controllo degli infestanti del gruppo Rentokil Initial, ha commissionato a BVA-Doxa in generale emerge un clima di terrore tra gli italiani: uno su quattro scappa urlando alla vista di questi animali, invece che gestire la situazione.

Nord, tra collaborazione e pragmatismo

Nel Nord Est c’è grande collaborazione, infatti gli abitanti di queste regioni sono quelli che chiedono maggiormente aiuto a familiari ed amici nel momento in cui vedono un insetto. Nella top 3 degli insetti che creano maggior fastidio in casa, vi sono al primo posto le zanzare per ben il 70% dei rispondenti del nord est, a pari merito con blatte e scarafaggi, seguite da cimici per il 63%.

Insetti
Come reagiscono gli italiani gli insetti nel cibo (Ansa) – Notizie.com

Nel Nord Ovest sono pragmatici e calmi, tipico atteggiamento di chi non si scompone davanti a nulla. La maggior parte degli intervistati infatti non ha paura e alla vista di un insetto apre la finestra per farli uscire (61%) oppure usa un insetticida spray che ha in casa (45%). Nella top 3 degli insetti che creano maggior fastidio in casa, vi sono al primo posto le zanzare per ben il 70% dei rispondenti del Nord Ovest, al secondo posto blatte e scarafaggi (64%), seguite dalle cimici per il 56%. Podio che ritroviamo anche tra gli abitanti del Nord Est.

Centro-Sud, più paura e scetticismo

Il centro Italia è la zona dove vi è una percentuale maggiore di persone che alla vista di un insetto scappano urlando (38%). Non sorprende quindi che tra gli abitanti del centro Italia ci sia la percentuale più alta di chi alla vista di un insetto ha preso un farmaco calmante. Gli intervistati di quest’area geografica sono però anche quelli che più degli altri, quando si trovano in questo tipo di situazione, decidono di chiamare servizi professionali di disinfestazione (10%) per approfondire se si tratta di un avvistamento isolato o di una vera e propria infestazione. Nella top 3 degli insetti che creano maggior fastidio in casa, vi sono al primo posto le zanzare per ben il 74% dei rispondenti del centro, seguite da calabroni (44%), chiudo il podio api/vespe (36%).

Insetti
Tanto scetticismo in Italia sugli insetti utilizzati a scopo culinario (Ansa) – Notizie.com

Al Sud vi è la percentuale più alta di coloro che restano paralizzati alla vista di un insetto, per questo chiamano in aiuto amici e parenti. Nella top 3 degli insetti che creano maggior fastidio in casa, vi sono al primo posto le zanzare per ben il 70% dei rispondenti del sud, al secondo posto blatte e scarafaggi (67%), seguite da mosche (49%). “La paura che si dimostra davanti a questi insetti è dovuta principalmente alla mancanza di consapevolezza su quale sia la cosa migliore da fare. È bene non sottovalutare mai nessun tipo di situazione perché in alcuni casi quello che diventa davvero pericoloso non è l’insetto in sé, ma il cercare di risolvere tutto in autonomia, magari a discapito della sicurezza ambientale, umana e di insetti non target.” commenta Fabio Agostini, Quality & Pest Management Expert di Rentokil Italia.

Impostazioni privacy