Anche per Gmail arrivano le spunte blu: cosa vuole dire?

Gmail si aggiorna e arriva un grande cambiamento, ovvero le spunte blu: ma che cosa significa e a che cosa servono di preciso.

Ci sono delle grandi novità in casa Google, infatti cosi come successo in passato per Twitter e anche per Instagram, pure Gmail sta per inserire il grande aggiornamento che ha a che fare con le spunte blu.

Gmail
Gmail, Notizie.com foto Ansa

Ad avere annunciato questo cambiamento è stato proprio l’azienda di Google che ha anche ammesso il motivo per cui è giunto a questa decisione, precisando tanto per cominciare che non si tratta di un accorgimento che ha delle finalità: “Legate a iniziative di stampo social, bensì legata alla sicurezza: serviranno a riconoscere al volo se il mittente di un messaggio è stato verificato attraverso lo standard BIMI (Brand Indicators for Message Identification) introdotto a metà 2020”.

Insomma un cambiamento davvero importante che potrebbe anche migliorare alcune funzionalità o comunque renderle ancora migliori rispetto ad oggi: ma entriamo nel particolare.

Gmail accoglie le spunte blu: “Un modo per incrementare la fiducia”

Non ha nessuno scopo social questo cambiamento e l’introduzione delle spunte blu che ricorda moltissimo quello che in passato è accaduto per Twitter cosi come per altri social.

Gmail Notizie.com foto Ansa

Cosi come ha fatto sapere la nota azienda: “Il programma consente di rivendicare la paternità di un logo, autenticando i loro messaggi tramite DMARC (Domain-based Message Authentication, Reporting & Conformance), con l’obiettivo di evitare che nelle caselle degli utenti finiscano email di phishing o confezionate per trarre in inganno i destinatari. In breve, la nuova icona visibile qui sotto aiuterà a capire se l’email arriva realmente dall’azienda indicata.Sulla base della funzionalità, gli utenti vedranno da ora l’icona di una spunta blu per i mittenti che hanno adottato BIMI. Questo li aiuterà a identificare i messaggi provenienti da mittenti legittimi, distinguendoli da quelli spediti da coloro che cercano di impersonarli”.

Questo aggiornamento è già cominciato e si completerà nel giro di pochissimi giorni, al suo interno saranno anche inseriti tutti gli account che si poggiano su Gmail per la gestione della posta elettronica compresi quelli personali. L’obiettivo finale è anche quello di bloccare lo spam e i tentativi di phishing: “Questo incrementa la fiducia nei confronti di chi invia le email e offre ai lettori un’esperienza immersiva, creando un ecosistema di posta elettronica migliore per tutti”  ha infine concluso l’azienda stessa.

Infine, una seconda novità è quella della novità grafica che riguarda la sicurezza, ci sarà infatti l’eliminazione del lucchetto dalla barra dell’indirizzo Chrome che prima era stata inserita per distinguere i siti che impiegano il protocollo HTTPS.

Impostazioni privacy