Sicuro di conoscere bene la tua auto? Le funzionalità che non sapevi fino ad ora

Credi di conoscere così bene la tua auto? Non ne siamo proprio così sicuri: tanto è vero che siamo pronti a rivelarti 25 curiosità che fino ad ora non conoscevi affatto

Iniziamo subito con i colori sotto il cofano. Tutte le vetture moderne sono codificate a colori. Tutti ne hanno una, proprio con l’obiettivo di identificare le diverse parti del motore. Jeep nascosta: è possibile individuare delle “easter eggs”, specialmente nella Jeep Renegade. Se ne hai una guarda bene. Il vaso del Maggiolino VW: era perfetto per un bel fiore ma poteva essere usato anche per altro. Non solo negli anni ’50, venne rinnovato anche nel 2011. Vani di carico nascosti: La Honda Jazz e la Civic hanno un sistema ‘Magic Seat’. Si possono ribaltare i sedili posteriori per avere più spazio di carico. Si possono oggetti lunghi e abbattere gli schienali dei sedili anteriori.

Le funzionalità che non conoscevi della tua auto
Sei proprio sicuro di conoscere la tua auto? (Pixabay Foto) Notizie.com

Asciugacapelli Bmw: il noto marchio ha ideato il “Sistema di asciugatura dei freni”. Un sistema che si attiva non appena il sensore pioggia del tergicristallo viene attivato. Le pastiglie dei freni vengono spinte un po’ più vicino ai dischi in modo che rimangano asciutti. Si ha potenza necessaria per frenare. Scaldacollo: proposto da Mercedes-Benz con il nome di ‘Airscarf’. Sistemi che funzionano soffiando aria calda dai poggiatesta. Temperatura e direzione regolabili. Controllo semafori ‘EyeSight’ Subaru: un sistema che ti avvisa che la fila davanti a te si sta muovendo di nuovo. Rilevamento stanchezza: diverse aziende hanno sviluppato sistemi per tenerci svegli. Il sistema Attention Assist della Mercedes fa vibrare il volante quando capisce che il conducente è in difficoltà.

Quanto conosci bene la tua auto?

Aspirapolvere nascosto: alla Honda, nel modello Odyssey, hanno incorporato un aspirapolvere con un lungo tubo. Telai a risparmio carburante: nel 2015 Ford ha iniziato a rendere i suoi pick-up più leggeri. Easy Fill di Nissan: monitora pressione e aiuta il conducente a gonfiare le gomme. Assistenti guida: esiste la funzione ‘assistenza in discesa’ e altri sensori che permettono ad alcune auto di riconoscere i pericoli. Specchio parlante: idea di KIA, Hyundai e Toyota. Un vetro che permette di vedere l’intero interno dai sedili anteriori. Illuminazione d’atmosfera personalizzabile: uno studio conferma che l’illuminazione migliora la percezione dei conducenti.

Le funzionalità che non conoscevi della tua auto
Sei proprio sicuro di conoscere la tua auto? (Pixabay Foto) Notizie.com

Ombrello nascosto: nella Rolls-Royce c’è un ombrello nascosto nella portiera. Rilevamento strade scivolose: funziona attraverso un sensore che è montato sul paraurti anteriore. Portellone posteriore a mani libere: alcuni produttori hanno montato un sensore sotto il paraurti posteriore. Controllo stabilità: un sistema che cerca di correggere le gomme che scivolano. Frenata avanzata: un sistema che rileva una brusca frenata tramite i sensori nei freni. Con le ruote bloccate non si frena più velocemente e non si può più sterzare. Riconoscimento linee: un sistema che informa il guidatore che l’auto si sta muovendo al di fuori delle linee tramite un segnale acustico.

Ganci: li troverai nell’area di carico, ma anche vicino ai poggiatesta e sopra le porte posteriori. Vani portaoggetti nascosti: la Dodge Journey ha un vano portaoggetti nascosto sotto il sedile del passeggero, comodo per nascondere oggetti di valore. Specchio retrovisore oscurabile: Nelle auto più recenti lo specchio si regola automaticamente. Freccia vicino all’indicatore del carburante: un semplice triangolo accanto all’icona dell’indicatore del carburante. Indica il lato dell’assistenza dove si trova la valvola. Insonorizzazione migliorata: la Bose cerca di eliminare il più possibile i suoni fastidiosi nelle auto.

Impostazioni privacy