WhatsApp, il trucco che nessuno conosce: come leggere i messaggi eliminati

WhatsApp regala la possibilità agli utenti di ritrovare e leggere i messaggi che sono stati eliminati: svelato il trucco

E’ certamente l’applicazione di messaggistica più utilizzata in giro per il mondo, è quasi impossibile trovare qualcuno che non abbia l’app istallata sul proprio cellulare e forse il merito è anche dei tanti e continui aggiornamenti che ci regala.

WhatsApp
WhatsApp, Notizie.com

Proprio di recente ad avere catturato l’attenzione di tutti è la possibilità di recuperare i messaggi che sono stati cancellati all’interno di una determinata chat, parliamo di quelli che sono stati inviati in una chat incorso e poi cancellati. Quante volte sarà capitato di vedere scritto: “Messaggio cancellato” ma di non avere fatto in tempo a leggere nulla.

Insomma esiste un modo per poterlo fare, prima di capire come, la cosa importante da tenere a mente è che la funzione di cancellazione del messaggio è stata inserita dalla società Meta per proteggere la privacy e anche la sicurezza dei propri utenti. Ma entriamo nel merito della questione.

WhatsApp, per leggere i messaggi cancellati serve un’altra app

Proprio cosi riuscire a leggere i messaggi che sono stati cancellati all’interno di una conversazione non è più qualcosa di impossibile, non serve a nulla disperarsi magari pensando di avere perso il messaggio della vita, basterà scaricare in modo del tutto gratuito un’altra applicazione.

WhatsApp, Notizie.com

In particolare stiamo parlando di WhatsRemoved e NotificationHistor , ma come funzionano? Il procedimento è molto semplice, entrambe le app riescono a salvare qualsiasi notifica e media che arriva nelle nostre conversazione di whatsapp e quindi non solo scritto, ma anche foto, video e documenti e quindi per potere leggere quello che è stato eliminato non si dovrà fare altro che aprire l’app e cercare all’interno della chat interessata.

Insomma un vero gioco da ragazzi che però stando a delle indiscrezioni avrebbe fatto storcere un pò il naso alla società Meta che sempre per via della protezione della privacy e per mantenere la sicurezza dei suoi utenti, sarebbe a lavoro per potere eliminare estensioni e modifiche di app come questa.

Detto questo, almeno per il momento con tutti i suoi pro e i suoi contro WhatsApp si conferma al primo posto come applicazione di messagistica più usata e amata al mondo, anche se non deve in nessun modo sottovalutare la concorrenza, come ad esempio quella di Telegram che con il passare del tempo, è sempre di più sul pezzo.

Impostazioni privacy