Samsung dice addio a Google: è rivoluzione per tutti i device

La nota azienda coreana potrebbe lasciare il più famoso motore di ricerca per installare su tutti i propri dispositivi quello della rivale Microsoft

L’avvento dell”intelligenza artificiale potrebbe portare a un cambiamento epocale anche per le nostre quotidiane abitudini nell’uso degli smartphone e dei tablet. Sembrerebbe infatti che, proprio per un ritardo nel lancio della IA da parte della popolare azienda di Mountain View, abbia convinto la Samsung a rivolgersi alla concorrenza per installare un nuovo motore di ricerca per i propri Galaxy.

La Samsung potrebbe cambiare motore di ricerca – Notizie.com –

La Samsung Electronics è una società di elettronica multinazionale sudcoreana con sede a Suwon, in Corea del Sud, tra i maggiori produttori mondiali nel settore dell’elettronica di consumo e degli elettrodomestici. È il maggiore produttore mondiale di elettronica di consumo e semiconduttori per fatturato e oramai stabilmente ai primi posti nella produzione di smartphone e device vari.

Un cambiamento epocale

La clamorosa indiscrezione di mercato arriva direttamente dagli Stati Uniti, è il quotidiano New York Times infatti a scrivere della possibilità più che concreta che la Samsung abbandoni Google come motore di ricerca installato di default sui tutti i propri device. La maggior parte degli utenti non è interessata alla scelta del motore di ricerca sul proprio smartphone e sebbene moltissimi smartphone Android facciano scegliere un’alternativa in fase di installazione, la maggior parte degli utenti sceglie l’opzione di default. E questa possibilità ventilata dalla nota azienda coreana potrebbe costare addirittura 3 miliardi di dollari a Google perché, con il cambio del motore di ricerca perderebbe milioni di utenti e soprattutto milioni di dollari di pubblicità. La Samsung dovrebbe trovare l’accordo per il motore di ricerca soprattutto dei propri smartphone di punta, i Galaxy, con Microsoft e quel Bing installato già di default su tutti i personal computer della multinazionale leader dei software.

Bing al posto di Google_ è guerra tra motori di ricerca – Notizie.com –

L’importanza dell’intelligenza artificiale

In questo vorticoso giro di entrate e uscite, una parte rilevante nelle decisioni prese dalle aziende in questione la fa l’IA, l’intelligenza artificiale che potrebbe rivoluzionare il funzionamento anche degli stessi motori di ricerca. La Microsoft con la sua Bing Chat sembra essere in netto vantaggio rispetto ai concorrenti tanto da spingere la stessa Google a creare una vera e propria task force per cercare di colmare il divario che si è venuto a formare con i rivali. I progetti sull’IA generativa di Google al momento sono più di uno e molto diversificati, si va dal creatore di immagini, a un vero e proprio tutor per l’apprendimento di lingue straniere.

Impostazioni privacy