Più figli, meno tasse: la proposta divide gli italiani

La proposta del governo di abbassare le tasse e aumentare gli stipendi per le famiglie più numerose ha suscitato molte reazioni contrastanti. Un sondaggio mette in evidenza cosa ne pensano i diretti interessati

È giusto alzare gli stipendi e ridurre le tasse per le famiglie con più figli? Secondo un sondaggio di Money.it, la maggioranza dei partecipanti (61%) è favorevole all’idea del governo. Tale misura mira a contrastare il drastico calo delle nascite che si è verificato negli ultimi anni in Italia. Occorre precisare che il sondaggio non ha ovviamente un valore scientifico, poiché non è stato realizzato a campione, e di conseguenza ha solo una valenza indicativa.

Famiglia
Avere più figli può far pagare meno tasse (Ansa) – Notizie.com

Inoltre, non si sa ancora come il governo intenda attuare questa proposta. Infatti, dovrebbe essere oggetto di un decreto legge che potrebbe essere presentato in uno dei prossimi Consigli dei ministri. Il responso del sondaggio sembra premiare le intenzioni del governo di rivedere tasse e stipendi delle famiglie per cercare di dare una risposta al calo demografico in Italia. Secondo il quotidiano Il Foglio, il ministro dell’economia Giancarlo Giorgetti avrebbe proposto di presentare entro l’anno un bonus famiglie modello “110%” per i genitori con figli, che prevede niente tasse per chi fa figli. Tuttavia, questa misura potrebbe riguardare solo le famiglie con almeno due figli.

Vantaggi e controindicazioni

Il sottosegretario al ministero delle Imprese, Massimo Bitonci, ha invece proposto una detrazione di 10.000 euro l’anno per ogni figlio a carico (ora 950 euro fino ai 21 anni) fino al termine degli studi anche universitari, per tutti i nuclei senza limiti di reddito. Questa proposta ha suscitato reazioni contrastanti. Infatti, alcuni sostengono che la misura creerebbe una discriminazione tra chi ha figli e chi no. Inoltre, ci sono dubbi sulle coperture finanziarie della proposta: secondo i primi calcoli, potrebbe costare circa 7 miliardi di euro all’anno.

Giancarlo Giorgetti
iIl ministro dell’Economia e Finanze Giancarlo Giorgetti alla Camera durante il voto del DEF (Ansa) – Notizie.com

Nonostante le incertezze e le critiche, l’idea del governo di incentivare le famiglie ad avere più figli sembra essere molto apprezzata dal pubblico. Secondo una ricerca dell’ISTAT, infatti, il calo delle nascite è uno dei maggiori problemi dell’Italia e potrebbe avere conseguenze negative sulla sostenibilità del sistema previdenziale e sulla crescita economica del Paese. Pertanto, è importante trovare soluzioni efficaci per contrastare questa tendenza. Ad esempio, potrebbe essere utile migliorare le politiche per la conciliazione tra vita familiare e lavoro, come la disponibilità di servizi di assistenza all’infanzia e la flessibilità degli orari di lavoro. Inoltre, sarebbe importante investire nella formazione e nell’istruzione per garantire alle future generazioni un futuro migliore.

Impostazioni privacy