Come pulire lo schermo di pc e smartphone: l’errore da non commettere mai!

L’uso quotidiano ci porta a sporcare il continuazione i monitor dei nostri dispositivi: ecco i consigli degli esperti per eliminare le impronte, le macchie e la polvere senza rischiare dei danni irreparabili

L’uso quotidiano e l’utilizzo dei prodotti sbagliati (per esempio l’alcol) per la pulizia. Tutto ciò comporta costantemente impronte digitali e polvere sugli schermi dei nostri computer e degli smartphone. Lo schermo può essere danneggiato a causa di alcune “mosse fallimentari”. Insomma, per mantenere la nitidezza e la funzionalità bisogna sapere come come pulire correttamente i nostri dispositivi. 

schermi dispositivi
L’uso quotidiano di smartphone e pc ci porta a sporcare velocemente i rispettivi schermi: macchie, impronte e polvere da togliere con un panno in microfibra (Pixabay) – Notizie.com

Il metodo principale rimane quello di utilizzare dei panni in microfibra (proprio come quelli per gli occhiali), particolarmente adatti poiché delicati e non graffiano la superficie. Senza l’uso di prodotti chimici aggressivi verrà rimosso lo sporco e di conseguenza anche le impronte digitali. Il primo consiglio: spegnete sempre il dispositivo, in modo da evitare danni oppure creare ulteriori problemi. Poi, dopo aver rimosso lo sporco visibile (per esempio le briciole), prendi il panno in microfibra e passalo delicatamente sullo schermo. Assicurati di non applicare troppa pressione, altrimenti potresti pure graffiarlo.

Attenzione alle aree più delicate come i bordi dello schermo

Schermo iPad
Anche lo schermo dell’iPad si sporca molto facilmente (Pixabay) – Notizie.com

Le aree più “critiche”, come i bordi dello schermo stesso, vanno pulite delicatamente. Per rimuovere lo sporco dagli angoli e dai bordi puoi utilizzare un bastoncino di cotone o una spazzola da denti morbida. Anche in questo caso occhio alla pressione esercitata. Se il monitor è parecchio sporco, potrebbe essere necessario ripetere il processo per più volte consecutive o bagnare leggermente il panno. Per preparare la soluzione basta mescolare acqua distillata e acido citrico in parti uguali: inumidiamo il panno e dopo lo strizziamo per rimuovere l’acqua in eccesso.

Evitate sempre di utilizzare stracci oppure della carta igienica, soluzioni improvvisate e di conseguenza rischiose. Non sia mai. Allo stesso modo è fondamentale non spruzzare direttamente il liquido sulla superficie dello schermo, poiché potrebbe infiltrarsi all’interno e causare dei danni irreparabili. Non è proprio una mossa intelligente. Attenzione, infine, anche a come lavare i panni in microfibra: per non danneggiarli evitate di usare la candeggina, altrimenti potete dimenticare con la massima tranquillità tutti i consigli elencati precedentemente. Fate finta che non abbiamo detto niente…

Impostazioni privacy