Chirurgia plastica, ha fatto un intervento o no? Tutti i trucchi per scoprirlo

Ormai le tecniche avanzate e l’accessibilità dei costi hanno fatto aumentare il numero delle persone che si sottopongono alle operazioni per motivi estetici o di salute. Ecco gli indizi che possono diventare una chiara ammissione. 

La chirurgia plastica è diventata sempre più diffusa nei giorni nostri, grazie alla crescente disponibilità di tecniche avanzate e all’accessibilità economica di tali interventi. Gli interventi sono molteplici e possono riguardare diverse parti del corpo, tra i più comuni troviamo il lifting facciale, che mira a ridurre le rughe, le pieghe e la pelle flaccida del viso, e la rinoplastica, che consiste nella modifica della forma del naso.

iniezioni di botox
Le iniezioni di botox potrebbero “cancellare” le linee di espressione di un viso (Pixabay) – Notizie.com

Poi l’addominoplastica, che mira a ridurre l’eccesso di pelle e grasso nell’addome, e la mastoplastica, che può riguardare sia l’aumento, sia la riduzione del seno. Infine la liposuzione, cioè la rimozione del tessuto adiposo in eccesso in differenti parti del corpo. In generale, l’età media dei pazienti che si sottopongono a interventi è compresa tra i 30 e i 50 anni. Tuttavia, sempre più spesso, anche i più giovani e quelli più anziani scelgono di sottoporsi a tali operazioni. Qualcuno lo fa per ragioni estetiche, come per esempio migliorare l’aspetto fisico o aumentare l’autostima, altri per motivazioni mediche, che comprendono la correzione di difetti congeniti o la riparazione di lesioni.

Osservare le cicatrici e notare lo sguardo fisso

Mastoplastica
La mastoplastica è tra gli interventi di chirurgia più effettuati (Pixabay) – Notizie.com

Venendo al punto: come si può riconoscere se qualcuno si è sottoposto a un intervento di chirurgia plastica? Ci sono diversi trucchi per capirlo, di seguito ne sveliamo qualcuno. Il primo è lo “sguardo fisso”: se una persona ha fatto un lifting facciale, potrebbe avere un aspetto fisso e inespressivo, con pochissime rughe o pieghe facciali. Un segnale significativo. Il secondo è la scarsità di linee di espressione: se una persona ha fatto un’iniezione di botox, potrebbe avere una mancanza di linee di espressione o un aspetto “plastico” del viso, che per questo rischia di diventare irregolare. Se è troppo teso o “tirato”, spesso e volentieri c’è dietro la mano del chirurgo. Scendendo, i seni non possono essere troppo perfetti: se una persona ha fatto un intervento di mastoplastica, potrebbero apparire “inappuntabili” o non avere alcuna naturalezza. È importante anche osservare le cicatrici: in genere gli interventi lasciano una “traccia” più o meno evidente a seconda dell’intervento effettuato.

Impostazioni privacy