Bonus revisione auto 2023, di che cosa si tratta?

Anche per il 2023 è previsto un bonus revisione auto, la decisone ha preso ufficialmente il via: cosa fare per ottenerlo?

Prende ufficialmente il via il bonus revisione per l’anno 2023, lo stesso provvedimento era già stato preso nel corso del 2021 e del 2022 per andare incontro ai tanti automobilisti che dovevano appunto portare la macchina a fare la revisione: ebbene la misura è stata estesa.

Revisione Auto
Revisione Auto, Notizie.com

Il tutto partì proprio nel momento in cui anche per fare la revisione della macchina si andò incontro a degli incentivi con la conseguenza di un aumento dei prezzi, questo portò il Governo, ad inserire nella nuova Lege di Bilancio una erogazione di un bonus da 9,95 euro (pari all’aumento della tariffa ministeriale), consentendo ai contribuenti di ridurre il peso della spesa maggiorata.

Quindi, il bonus in questione può essere chiesto una volta sola per ciascun veicolo e cosi come riporta il Giornale.it: “Nel caso in cui esso fosse cointestato, l’istanza dovrà essere inoltrata dal primo dei cointestatari che compare sulla carta di circolazione. Fino al 31 marzo è stato possibile inoltrare le istanze per le revisioni effettuate nel 2022, dal 3 aprile sono aperte le domande per l’anno in corso”.

Bonus revisione Auto, a chi spetta e cosa fare per ottenerlo?

Come detto prima, anche per il 2023 tornerà il bonus per la revisione dell’auto, si tratta di un incentivo che il Governo ha voluto rinnovare a seguito dei rincari che già dal 2021 avevano interessato anche questo settore.

Revisione auto, Notizie.com

Per potere ottenere il supporto economico bisognerà presentare la domanda sul portale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Mit) oppure da www.bonusveicolisicuri.it con accesso tramite Spid.

Non sarà necessario inoltrare il tagliando di revisione e nemmeno la ricevuta di pagamento, la cosa che bisognerà fare è quella di mettere la data, a questo poi si dovranno aggiungere: codice fiscale, la targa del mezzo e l’Iban relativo al conto su cui effettuare il rimborso, oltre che un indirizzo e-mail per ricevere eventuali comunicazioni. Una volta portata a termine tutta la procedura, verrà indicato il numero di pratica grazie al quale si potrà seguire da casa lo stato di avanzamento di tutta la questione, per finire servirà solo aspettare l’accredito del bonus.

L’automobilista avrà la possibilità di annullare l’istanza entro 3 giorni dal suo inserimento per poi immetterla nuovamente per il medesimo veicolo a motore oppure per un altro, sempre che ovviamente vi sia ancora disponibilità di fondi” questo si legge infine nella nota ufficiale, ricordiamo inoltre che il bonus in questione può essere chiesto una sola volta per veicolo.

Impostazioni privacy