Bonus assunzioni under 30: quale son le regole

Arriva una novità per chi ha meno di 30 anni e si tratta del bonus assunzioni, particolare importante: ma come funziona?

Grandi e importanti novità sono quelle che hanno a che fare con il mondo del lavoro, argomento che sta molto a cuore al Governo Meloni che proprio nel suo Decreto Lavoro, oltre alle agevolazioni fiscali su badanti e colf, le modifiche previste sui contratti a termine e le tante e positive novità in arrivo sull’ex reddito di cittadinanza, ha anche deciso di inserire altri 40 articoli che proprio nei prossimi giorni verranno discussi.

Bonus assunzioni
Bonus assunzioni, Notizie.com

Le questione hanno a che fare con gli sgravi fiscali dei datori di lavoro e con le assunzioni per le persone che hanno meno di 30 anni: per questo secondo punto parliamo di bonus assunzioni, introdotto con lo scopo di aiutare circa tre milioni di ragazzi e ragazze che hanno meno di 30 anni ad entrare nel mondo del lavoro nel nostro Paese.

Per poterlo fare si sta studiando un programma chiamato Iniziativa occupazione giovani che cosi come si legge dal Giornale.it: “Andrà a favorire un importante alleggerimento fiscale del 60% sullo stipendio lordo mensile imponibile ai fini previdenziali”, il tutto avrà una durata di soli 12 mesi.

Bonus assunzioni, come è possibile fare domanda?

Come detto prima, il bonus assunzioni ha a che fare con l’impegno da parte del Governo di rendere possibile l’entrate nel mondo del lavoro alle tante persone che hanno meno di 30 anni, il bonus sarà valido dall’1 Giugno e per tutto il corso del 2023.

Bonus assunzioni, Notizie.com

Il contributo è riconosciuto per le assunzioni a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione, e per l’apprendistato professionalizzante (l’apprendistato di secondo livello). L’incentivo non si applica ai rapporti di lavoro domestico” sono queste le parole che si leggono sul Sole24Ore e pare proprio che la stima fatta sia davvero molto positiva, nonostante il tutto abbia inizio proprio dal prossimo Giugno.

In che modo è possibile fare la domanda? Allora per quello che riguarda i sei mesi del 2023, i datori di lavoro che vorranno fare parte di questo programma, dovranno contattare le persone under 30 che si sono registrate sulla piattaforma che viene messa a disposizione dall’Inps: fatto questo, entro massimo cinque giorni ci sarà poi anche la comunicazione sulla disponibilità di risorse per accedere al bonus e, se verrà confermato da chi ne farà richiesta.

Inseguito, sempre secondo quanto si legge dal Sole24Ore: “Nel giro della prima settimana dovrà essere firmato questa tipologia di contratto entro gli altri sette giorni dovrà essere comunicato all’Inps, per via telematica, l’avvenuto sodalizio tra datore e lavoratore. Se non verranno rispettate queste tappe, chi farà richiesta non sarà più agevolato dall’incentivo che andrà a decadere e verrà messo a disposizione per altri potenziali beneficiari. Si stima, invece, che per il 2024 la somma attualmente prevista è di 52 milioni di euro”.

Impostazioni privacy