Bebe Vio svela le sue nuove mani bioniche: “Non vedo l’ora di usarle”

La campionessa paralimpica di fioretto ha mostrato sulle sue pagine social le ultimissime protesi con dita articolate e pollice opponibile. Una mano poliarticolata che permette di compiere diverse attività

In questi ultimi anni abbiamo imparato a conoscere la simpatia, l’allegria e la sfrontatezza, oltre cha la tenacia e il coraggio, di Bebe Vio, nell’affrontare la sua malattia, che non le ha impedito di diventare una delle atlete più vincenti di sempre. Ora lei stessa ha voluto mostrare come la tecnologia le abbia messo a disposizione strumenti ancora più evoluti per continuare a svolgere le sue attività.

Bebe Vio ha vinto due titoli olimpici nella scherma paralimpica – Notizie.com – Ansa foto

Bebe Vio, oggi ventiseienne, all’età di 11 anni viene colpita da una forma acuta di meningite da meningococco di gruppo C, per colpa della quale si trova a lottare tra la vita e la morte per settimane. In più una crisi settica costringe i medici all’amputazione degli arti. È nei primi mesi del 2010 che Bebe riceve le protesi con cui ricominciare a vivere fino a farla diventare una delle schermitrici paralimpiche più forti della storia.

Un coraggio che deve servire da lezione

Tra le atlete paralimpiche più famose al mondo, Bebe Vio è sicuramente una delle personalità più amate in Italia e all’estero, sia per i suoi trionfi sportivi sia, a maggior ragione, per il coraggio e la forza d’animo che la contraddistinguono. La sua è una storia che dovrebbe essere d’insegnamento per tutti noi sul come affrontare i problemi quotidiani della vita che a confronto sono poco più che barzellette. L’atleta di Venezia nel corso della sua carriera sportiva nella scherma ha vinto tutto quello che c’era da vincere, a cominciare da due ori Olimpici a Rio de Janeiro nel 2016 e a Tokyo nel 2020, oltre a 4 titoli mondiali e sei europei individuali e a squadre. In questi ultimi giorni Bebe ha mostrato sui social l’arrivo di nuove mani bioniche, un aiuto non indifferente per rendere più naturali possibili le azioni nella vita quotidiana:Non vedo l’ora di provare a fare tutti i gesti con le mie nuove mani bioniche. Grazie @ottobockit per queste nuove fighissime mani”, ha scritto la campionessa taggando ovviamente l’azienda produttrice di queste meraviglia della tecnica.

Bebe Vio medaglia d’oro alle ultime olimpiadi – Notizie.com –

Nuove protesi con dita articolate e pollice opponibile

Bebe Vio è anche un personaggio mediatico di grande rilievo, conta su milioni di followers con il suo profilo ufficiale di Instagram e grazie alla simpatia e alla grinta è stata capace di mettere a frutto la sua immagine per dare rilievo alle tante cause che sostiene. Ad esempio, nel 2016 ha posato per la fotografa Anne Geddes, ai fini di una campagna a sostegno della vaccinazione contro la meningite, la malattia che l’ha segnata indelebilmente, ma che Bebe è comunque riuscita a sconfiggere. Nel febbraio 2017, invece, Bebe ha ricevuto il Laureus Award, il riconoscimento più importante come miglior atleta con disabilità dell’anno.

E in questi giorni, la Vio, in un video su Instagram, ha  mostrato come riesce a indossare queste nuove mani bioniche e a utilizzarle. Nel filmato, infatti, la schermitrice fa vedere come si montano e come queste mani si attacchino al resto del braccio. Diventata nel 2016 Commendatore al merito della Repubblica Italiana su iniziativa del Presidente della Repubblica, oggi Bebe Vio continua nella sua missione: aiutare, anche con un sorriso, tutte le persone nella sua stessa situazione.

Impostazioni privacy