WhatsApp, ecco la nuova truffa che sta spopolando

Si tratta di una nuova e vera truffa che ha a che fare con whatsapp: proprio negli ultimi mesi sta spopolando sempre più.

Ciao mamma mi è caduto il telefono. Questo è il mio nuovo numero” è questo il messaggio che arriva alle vittime che ignare di tutto cadono nella trappola dei truffatori che da qualche tempo stanno utilizzano whatsapp per nuovi colpi.

WhatsApp
WhatsApp, Notizie.com

In genere infatti il tema centrale è quello di mettere in scena un problema familiare molto grave, per poi in seconda battuta chiedere dei soldi alle loro vittime che in realtà pensano di aiutare un loro caro e nella maggior parte dei casi i figli.

Nella maggior parte dei casi questo tipo di truffa è rivolta alle persone che hanno poco a che fare con la tecnologia, ma ultimamente le vittime sono sempre prese dal fattore sorpresa e dalla preoccupazione legata a qualcuno che faccia parte della sua famiglia.

WhatsApp, la nuova truffa che colpisce gli affetti familiari

Proprio cosi, se in un primo momento i truffatori cercavano chi era meno esperto dal punto di vista tecnologico, adesso va sempre di più verso la cerchia familiare, con dei messaggi che possono mettere in allarme genitori o membri della famiglia.

WhatsApp, Notizie.com

Cosi come si legge sul web: “Il canale che viene utilizzato sempre di più è quello delle applicazioni di messaggistica istantanea come WhatsApp che sono ormai utilizzate da tutti e dunque raggiungono un grandissimo numero di potenziali vittime. I messaggi vengono inviati in massa, chi risponde viene subito profilato. I truffatori instaurano subito un dialogo per capire fino a che punto si potranno spingere”. E non finisce qua, alcune volte la richiesta è solo quella di fare una ricarica urgente per sopperire alle spese del proprio figlio che in quel momento si trova in difficoltà e che non sa proprio come tornare a casa, in altri casi invece l’obiettivo è quello di accedere al conto corrente per poi effettuare dei bonifici all’estero.

La soluzione è sempre quella di rivolgersi alla Polizia tramite lo Sportello per la sicurezza degli utenti web che avverte: “Queste truffe spesso si presentano come messaggi inoffensivi che in realtà hanno lo scopo di agganciare la vittima per esortarla a comunicare dati personali. Se ricevi un messaggio da tuo figlio che ti avvisa di aver rotto il telefono e ti chiede di salvare il suo nuovo numero tra i contatti della rubrica potrebbe trattarsi di una truffa. Al primo messaggio seguiranno richieste insolite di denaro, la ricarica di una carta prepagata, le credenziali per accedere al conto corrente”.

Quindi quello che bisogna fare è non rispondere al messaggio e cancellare la conversazione e se il numero dal quale arriva è stato salvato in rubrica, sbrigarsi a cancellarlo subito, ovviamente regola principale è quella di non fornire mai le coordinate del proprio conto corrente bancario o altri strumenti che possono avere a che fare con le vostre finanze.

Impostazioni privacy