IA: Microsoft anticipa Google aprendo a tutti la ricerca di Bing con ChatGpt

Continua la rincorsa delle grandi aziende all’utilizzo di questa grande novità, ora Bing Chat, il chatbot di Microsoft che sfrutta proprio l’intelligenza artificiale, è disponibile per tutti

Sin dal suo improvviso debutto qualche mese fa, ChatGPT ha conquistato le attenzioni di milioni di persone grazie alla sua evoluta intelligenza artificiale in grado di intrattenere conversazioni complesse e non solo e di imparare da quello che fa. Proprio a seguito dell’incredibile successo del software lanciato da OpenAI, diversi altri sviluppatori hanno cominciato a presentare le loro alternative, Google con il suo Bard, mentre Microsoft ha deciso di integrare ChatGPT nel suo provider di ricerca Bing tramite Microsoft Edge.

Microsoft anticipa la concorrenza con il suo Bing Chat – Notizie.com -.

ChatGPT, acronimo di Chat Generative Pre-trained Transformer,è un intelligenza artificiale che atraverso un testo è in grado di fornire un livello di conversazione al pari di un umano, apprendendo sempre di più proprio da quello che scrive come un vero cervello umano.

Una rincorsa allo sfruttamento dell’idea

Inutile provare a negarlo, chiunque di noi ha provato almeno una volta a dialogare con ChatGPT, l’IA lanciata sul mercato da OpenAI che dovrebbe rivoluzionare il nostro modo di rapportarci con le macchine o con l’intelligenza artificiale. Le potenzialità sono enormi in tutti i campi, ecco perché tutte le più grandi aziende sviluppatrici di software e di motori di ricerca si sono gettate a corpo morto sulla novità cercando di arrivare prima nell’utilizzo sul proprio sistema. Infatti, proprio quando Google aveva annunciato per il prossimo 10 maggio la conferenza stampa dei propri sviluppatori per mostrare come utilizzare la chatbot sul proprio motore di ricerca, Microsoft batte tutti sul tempo anticipando la concorrenza e lanciando la IA sul suo Bing. Il colosso americano ha infatti presentato alcuni aggiornamenti che spingono l’uso dell’intelligenza artificiale sul web. Si parte con l’ampliamento, a tutti i navigatori, dell’esperienza del motore di ricerca Bing potenziato da Gpt-4, lo stesso linguaggio che ha reso famoso il chatbot ChatGpt di OpenAi, organizzazione su cui Microsoft ha investito negli ultimi mesi.

La nuova home page di Bing Chat . Notizie.com –

Ecco come funziona Bing Chat

Le novità non riguardano soltanto l’arrivo di Bing Chat per tutti gli utenti Microsoft, ma anche quello del Web browser Microsoft Edge e alcune nuove funzioni. Per l’azienda fondata da Bill Gates, con l’introduzione di queste novità, l’intelligenza artificiale avrà un ruolo ancora più importante nell’assistere le persone nelle loro mansioni e ricerche quotidiane. Bing quindi si arricchisce anche di un’esperienza di ricerca web più incentrata su foto e video, e l’azienda che ha spiegato come queste tipologie di contenuti possano diventare la modalità di fruizione principale su internet. “Le ricerche dimostrano che il cervello umano elabora le informazioni visive circa 60.000 volte più velocemente del testo. Questo rende gli strumenti visivi un modo fondamentale per le persone di cercare, creare e comprendere” le parole di Yusuf Mehdi, Corporate Vice President e Consumer Chief Marketing Officer di Microsoft. Il motore di ricerca mostrerà più risultati composti da foto e video e non solo testo. Lo farà anche “leggendo” il contesto di una pagina che si sta visitando, ad esempio aprendo una finestra di chat con le informazioni sulla prenotazione di un tavolo se si visita il sito di un ristorante o sintetizzando il fulcro di un testo scientifico o un report di analisi.

Impostazioni privacy